Inaugurata la Casa della Acqua a Magenta in Via Boccaccio  

Sabato 15 giugno a Magenta in via Boccaccio, vicino alla farmacia comunale, è stata inaugurata la Casa dell’Acqua numero 64 di CAP Holding alla presenza del presidente di CAP Holding Alessandro Ramazzotti e del sindaco Marco Invernizzi.

Oltre ai saluti da parte del presidente e del sindaco, l’inaugurazione ha previsto il taglio del nastro e poi un brindisi, con i bicchieri rigorosamente riempiti di ottima acqua di rete erogata dalla Casa dell’Acqua.

Questa Casa dell'Acqua– ha spiegato il sindaco Invernizzi - è per noi, per la nostra comunità: un nuovo servizio pubblico grazie al quale si potrà  godere di acqua controllata e di qualità, naturale e frizzante. Ottima da bere. La Casa dell'Acqua rappresenta un piccolo ma concreto esempio di sostenibilità. Ogni giorno tutti i cittadini potranno bere acqua buona e sana, risparmiare e salvaguardare l'ambiente contribuendo a ridurre la produzione e la circolazione della plastica. Lo abbiamo detto sin dalla campagna elettorale: realizzare la casa dell’acqua significa affermare il carattere pubblico e universale di questa risorsa e il conseguente risparmio di tempo per le famiglie sull’acquisto dell’acqua e per il Comune sui costi di smaltimento della plastica’.

"L'acqua di rete nel nostro territorio - ha aggiunto il presidente Ramazzotti - è buona, sicura, controllata e certificata da rigorosi controlli periodici dei gestori e delle Asl competenti:i cittadini possono berla in assoluta tranquillità.  Le Case dell'Acqua - prosegue Ramazzotti -  servono proprio a promuovere la qualità dell'acqua del rubinetto, e a far conoscere il lavoro delle aziende idriche per garantire un servizio sempre più efficace . Oggi ognuna delle Case dell’Acqua realizzate da CAP Holding in collaborazione con i Comuni serviti eroga in media 2500 litri d’acqua al giorno, che corrispondono a 1700 bottiglie di plastica che non vengono prodotte, trasportate e smaltite, a tutto vantaggio dell’ambiente”.

L’Italia ancora oggi  purtroppo è il terzo consumatore mondiale di acqua in bottiglia,  il primo in Europa, con un aumento dei consumi dal 1980 ad oggi del 317%. Questi consumi così elevati comportano un enorme impatto ambientale: lo scorso anno in Italia sono stati raccolti 8 miliardi di bottiglie di plastica. Disposte tutte in fila, coprirebbero 40 volte la circonferenza della Terra. A questo bisogna aggiungere i 300mila TIR che ogni anno attraversano la penisola per trasportare la sola acqua in bottiglia rilasciando tonnellate  di  CO2 nell’ambiente.

 Dopo il taglio del nastro, ai residenti presenti all'inaugurazione sarà distribuita una bottiglia di vetro con l'etichetta dell'acqua di Magenta, che riporta le ultime analisi effettuate dal Laboratorio Analisi di Amiacque e il confronto con i valori definiti dalla legge: un omaggio di CAP Holding e del Comune per ricordare che bere acqua di rete, del proprio rubinetto di casa o della Casa dell’Acqua, è una scelta sicura, economica e amica dell’ambiente! 

L’erogazione dell’acqua sarà riservata ai soli magentini che potranno prelevare senza limitazioni acqua di rete naturale e, muniti della Carta Regionale Servizi (CRS), fino a 8 litri di acqua frizzante alla settimana.  La Casa dell’Acqua sarà aperta tutti i giorni dalle 7 alle 22.

Le Case dell’Acqua realizzate da CAP Holding hanno ottenuto la certificazione ISO 22000:2005 per la sicurezza alimentare.  


ALLEGATI

    
 
 
  • IMU HOME
  • IMU TRIBUTI